Premio Raoul Wallenberg

Per iniziativa del Governo svedese e del Parlamento ungherese, il Consiglio d'Europa ha istituito il Premio Raoul Wallenberg, per ricordare l'azione straordinaria e perpetuare la memoria di questo diplomatico svedese.

A partire dal 2014, il Premio Raoul Wallenberg, di un importo di 10.000 euro, ricompenserà ogni due anni le azioni umanitarie eccezionali realizzate da un individuo, un gruppo di persone o da un'organizzazione. Il Premio sarà consegnato presso il Consiglio d'Europa il 17 gennaio, data dell'arresto di Raoul Wallenberg a Budapest nel 1945.

Il Segretario generale ha lanciato nel marzo 2013 l'invito a presentare le candidature per il Premio. Il termine di scadenza per la presentazione delle candidature è fissato al 30 settembre 2013.

La giuria sarà composta da sette personalità indipendenti riconosciute per le loro profonde qualità morali in materia di diritti umani e lavoro umanitario, designate dal Segretario generale del Consiglio d'Europa, dal Ministero svedese degli Affari esteri, dal comune di Budapest, dall'Istituto Raoul Wallenberg a Lund, dal Comitato internazionale della Croce Rossa, dall'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e dalla famiglia di Raoul Wallenberg.

Premio 2014

Elmas Arus, regista turca di origini rom, è la vincitrice del Premio Raoul Wallenberg

Il Premio Raoul Wallenberg del Consiglio d'Europa è stato consegnato a Elmas Arus, giovane regista turca di origine rom durante una cerimonia che ha avuto luogo il 17 gennaio a Strasburgo.  Il Premio riconosce il contributo eccezionale di Elmas Arus a favore della sensibilizzazione sulle condizioni dei Rom in Turchia e altrove.

Dopo avere visitato oltre 400 quartieri rom in 38 città della Turchia, in compagnia di un gruppo di volontari tra il 2001 e il 2010, Elmas Arus ha filmato 360 ore di documenti di archivio. Il materiale raccolto ha consentito la realizzazione di un documentario di un'ora sulle problematiche che devono affrontare i diversi gruppi rom in Turchia. La regista ha inoltre fondato un'organizzazione non governativa "Zero Discrimination", il cui esempio è stato seguito da numerose altre: esistono oggi oltre 200 associazioni rom in Turchia. Il lavoro di Elmas Arus si è rivelato fondamentale nell'elaborazione della politica del 2009 del governo turco di "apertura ai rom''.

La cerimonia ha avuto inizio alle ore 12:00 presso il foyer del Comitato dei Ministri, Palais de l'Europe.

 

Nel 1944, a Budapest, il diplomatico svedese Raoul Wallenberg si è avvalso del suo status per salvare dall'Olocausto decine di migliaia di ebrei. La sua azione eroica dimostra come il coraggio e la capacità di affrontare le situazioni possano permettere di compiere imprese eccezionali e servire da esempio, incoraggiando tutti noi a prendere posizione e ad agire contro le persecuzioni, la xenofobia e l'antisemitismo.

In riconoscimento del suo operato durante la Shoah, lo Stato di Israele ha insignito Wallenberg del titolo di Giusto tra le nazioni. Gli è anche stato conferito il titolo di cittadino onorario di Israele, degli Stati Uniti, del Canada e dell'Ungheria.

Raoul Wallenberg è stato arrestato dalle forze sovietiche il 17 gennaio 1945. Da quel momento la sua sorte resta avvolta nel mistero e si ignora tuttora cosa accadde dopo il suo arresto.