Indietro

Alla Reggia di Venaria si è concluso il Semestre di Presidenza italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa

Turin 23 Maggio 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Alla Reggia di Venaria si è concluso il Semestre di Presidenza italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa

Con il passaggio di consegne all’Irlanda è ufficialmente terminato il Semestre di Presidenza italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, un periodo intenso caratterizzato da oltre 60 iniziative, in Italia e a Strasburgo, concentrate sulle tre priorità centrali della Presidenza italiana. La cerimonia è avvenuta alla Reggia di Venaria di Torino, al termine della 132esima Sessione annuale dei 46 Ministri degli Esteri dei Paesi membri dell’Organizzazione, presieduta dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio.

Svolto nel contesto dell’aggressione dell’Ucraina da parte della Federazione Russa, la riunione ha offerto ai Ministri l’occasione per ribadire il sostegno e la solidarietà verso l’Ucraina e il suo popolo e mostrare la comune unità verso i valori fondanti del Consiglio d’Europa: tutela dei diritti umani e della pace, della democrazia e dello stato di diritto. Tre elementi imprescindibili, oggetto del rapporto annuale della Segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić, esaminato proprio durante la Sessione Ministeriale.

Al temine, l’Italia ha ceduto la Presidenza del Comitato del Ministri all’Irlanda, il cui Ministro degli Affari Esteri, Simon Coveney, ha presentato le priorità della Presidenza del suo Paese: la necessità di rafforzare la protezione dei diritti umani e la tutela dei civili in tutta Europa; l’incoraggiamento alla partecipazione democratica e al coinvolgimento dei più giovani; la promozione di un’Europa accogliente, inclusiva e aperta alle diversità.