Indietro

Giornata di commemorazione dell’Olocausto e della prevenzione dei crimini contro l’umanità

Dichiarazione del Presidente del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, Ioannis Kasoulides, Ministro cipriota degli Affari esteri
Presidenza del Comitato dei Ministri Strasburgo 24 gennaio 2017
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Ioannis Kasoulides

Ioannis Kasoulides

Il 27 gennaio è una data che rimarrà per sempre impressa nella memoria dell’umanità. Fu in questo giorno del 1945, 72 anni fa, che le truppe sovietiche aprirono le porte del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau e il mondo scoprì l’orrore di un crimine senza precedenti.

La "Giornata della commemorazione dell’Olocausto e della prevenzione dei crimini contro l’umanità" ci esorta a ricordare i crimini passati al fine di evitare che si ripetano in futuro e pone l’accento sul nostro dovere collettivo – governi, rappresentanti eletti, attori della società civile – di agire e combattere la tolleranza, l’odio e l’estremismo.

Fondato nel 1949 per difendere i valori democratici e i diritti umani brutalmente violati negli anni precedenti all’Olocausto, il Consiglio d’Europa continua a svolgere un ruolo significativo in questa lotta.


EL EN FR DE IT RU
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web
Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web