Negli ultimi anni, c’è stata una crescente tendenza nelle persone e anche nelle organizzazioni a utilizzare l’ineguagliabile sistema europeo per la protezione dei diritti umani per affrontare i problemi ambientali.

Una serie di norme giuridiche internazionali elaborate dal Consiglio d’Europa, tra cui in particolar modo la Convenzione europea dei diritti dell’uomo, la Carta sociale europea e la Convenzione di Berna sulla conservazione della vita selvatica e dell’ambiente naturale in Europa, sono state invocate con successo per compiere progressi rispetto ai problemi ambientali.

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha finora statuito su circa 300 casi relativi all’ambiente, applicando concetti come il diritto alla vita, la libertà di parola e la vita familiare a numerose questioni, tra cui l’inquinamento, le calamità naturali o provocate dall’uomo e l’accesso alle informazioni ambientali.

La Convenzione europea dei diritti dell’uomo è stata inoltre utilizzata da attivisti a livello nazionale per incoraggiare i governi a intraprendere ulteriori passi per affrontare il cambiamento climatico e il degrado dell’ambiente naturale.

Le diverse presidenze del Consiglio d’Europa e altre varie parti dell’Organizzazione hanno chiesto il potenziamento degli strumenti legali esistenti per aiutare gli Stati europei ad affrontare le notevoli sfide ambientali che noi tutti abbiamo di fronte.

Notizie news

Diritto a un ambiente sano: ridurre le disuguaglianze, tutelare i diritti dei migranti climatici e promuovere politiche di ricerca e sviluppo

30 SETTEMBRE 2021

Nell’adottare oggi a Strasburgo una risoluzione, basata su un rapporto di Edite Estrela (Portogallo, SOC), l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE) ha dichiarato che l’accesso al diritto fondamentale a un ambiente sicuro, pulito e sano non è uniformemente rispettato a livello delle regioni, dei paesi e degli individui, sottolineando che gli effetti dei cambiamenti climatici hanno un impatto sproporzionato sui paesi poveri, come pure sui gruppi svantaggiati, le minoranze, le donne e i bambini.

Il testo adottato propone una serie di misure volte a combattere le disuguaglianze in materia di diritto a un ambiente sano derivanti dalle differenze economiche tra i paesi e all’interno dei vari paesi. “Qualsiasi nuovo strumento giuridicamente vincolante sul diritto a un ambiente sicuro, pulito e sano dovrà affrontare tutte le fonti delle disuguaglianze, al fine di ridurle al minimo,” ha dichiarato l’Assemblea.

Maggiori informazioni

Guerra in Ucraina, Covid-19 e cambiamento climatico: le principali sfide per le minoranze nazionali

Comitato consultivo sulla Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali 27 settembre 2022 Strasburgo

Le minoranze nazionali in Europa hanno affrontato diverse minacce negli ultimi due anni, afferma un nuovo rapporto del Comitato consultivo sulla Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali. L’aggressione della Russia contro l’Ucraina ha causato una catastrofe umanitaria, anche...

Read More

Il Comitato dei Ministri chiede agli Stati membri di riconoscere il diritto a un ambiente pulito, sano e sostenibile come diritto umano

Comitato dei Ministri 27 settembre 2022 Strasburgo

In una Raccomandazione sui diritti umani e sulla protezione dell’ambiente adottata oggi, il Consiglio d’Europa chiede ai suoi 46 Stati membri di considerare attivamente il riconoscimento, a livello nazionale, del diritto a un ambiente pulito, sano e sostenibile come diritto umano. Considerando...

Read More

Il diritto a un ambiente sano è un diritto umano universale e un’urgente necessità per tutti i livelli di governo

Congresso 9 agosto 2022 Strasburgo

Facendo eco alla risoluzione recentemente adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, in cui si dichiara che un ambiente pulito, sano e sostenibile è un diritto umano universale, il portavoce del Congresso per i diritti umani, Harald Bergmann (Paesi Bassi, GILD), ha espresso...

Read More

multimedia multimedia

Utilizzare i diritti umani per affrontare le questioni ambientali

 

FOCUS FOCUS

“Contenzioso climatico: quello che c’è da sapere”

Che relazione c’è tra l’ambiente e la protezione dei diritti fondamentali ai sensi della Convenzione europea dei diritti dell’uomo? In che modo le leggi sui diritti dell’uomo possono contribuire a consolidare la protezione ambientale a livello nazionale? Qual è la giurisprudenza pertinente della Corte europea dei diritti dell’uomo?
Scopri di più sulle dinamiche del contenzioso ambientale in Europa

Le garanzie previste dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo permettono di promuovere la protezione dell’ambiente.
Qualche esempio su come la CEDU affronta le questioni dei diritti umani legate all’ambiente.

Conferenze internazionali Conferenze internazionali