Il Consiglio d'Europa lavora con i suoi 46 Stati membri, il settore privato, la società civile e altri attori per far sì che Internet sia basata sui diritti umani, la democrazia e lo Stato di diritto. Il suo scopo è quello di garantire che Internet fornisca un ambiente sicuro e aperto, favorevole alla libertà di espressione e di riunione, al rispetto della vita privata, alla diversità, alla cultura, all’istruzione e alla conoscenza.

Per raggiungere tale obiettivo, l'Organizzazione ha elaborato convenzioni  internazionali in settori quali la criminalità informatica, la tutela dei dati e la protezione dei minori. Produce anche modelli di atti legislativi, sotto forma di raccomandazioni ai suoi Stati membri, nonché linee guida per gli attori di Internet del settore privato.

Il pilastro principale su cui si basa la tutela dei diritti fondamentali è la Convenzione europea dei diritti dell'uomo. La Corte europea dei diritti dell'uomo, che si pronuncia su ricorsi che riguardano presunte violazioni della Convenzione, ha già reso delle sentenze di principio riguardanti l’ambiente online, in particolare sul diritto alla libertà di espressione e all'accesso alle informazioni e il diritto al rispetto della vita privata.

Notizie

Conosci i tuoi diritti e responsabilità digitali? Scoprilo rispondendo al nostro questionario

9 febbraio 2024 Strasburgo

Council of Europe user-friendly tool to empower users in the digital landscape

Read More

La Segretaria generale in visita ufficiale in Slovenia

Segretaria generale 5 febbraio 2024 Ljubljana/Brdo

La Segretaria generale Marija Pejčinović Burić ha incontrato la Presidente slovena Nataša Pirc Musar e altre personalità di spicco durante una visita ufficiale nel paese. Durante gli incontri, la Segretaria generale ha discusso del seguito del Vertice di Reykjavik, dell’imminente 75° anniversario...

Read More

Focus

Diritti degli utenti di Internet
 

Il Consiglio d'Europa ha creato una guida dei diritti umani per gli utenti di internet al fine di aiutarli a conoscere e comprendere meglio i loro diritti online e i mezzi di cui dispongono per vedersi riconosciuta la violazione di tali diritti.

Questi diritti sono enunciati nei termini d'uso dei servizi proposti dalle società di Internet, termini che, nella maggior parte dei casi, si presentano sotto forma di una lunga lista di condizioni legali e contrattuali raramente lette e ancor meno comprese.