Indietro

Sessione plenaria della Commissione di Venezia

Venezia 8-9 dicembre
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF

Nel corso della sua ultima sessione plenaria dell’anno, la Commissione di Venezia dovrebbe adottare numerosi pareri.

Due di essi, richiesti dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, riguardano la Polonia: il primo si riferisce a due proposte di legge miranti a modificare il Consiglio nazionale della Magistratura e la Corte suprema e recante modifica alla legge attuale sull’organizzazione dei tribunali ordinari; il secondo parere è relativo alla legge sui pubblici ministeri.

Gli esperti giuridici della Commissione di Venezia dovrebbero inoltre adottare un parere, richiesto dal ministero ucraino degli Affari esteri, riguardante la legge sulla riforma dell’istruzione, che disciplina l’insegnamento nella lingua ufficiale e nelle lingue minoritarie e in altre lingue.

Altro punto saliente della sessione sarà l'esame del parere elaborato insieme all’Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti umani dell’OSCE, relativo al quadro giuridico per regolamentare i finanziamenti ai partiti politici e alle campagne elettorali nella Repubblica di Moldova.

Per l’insieme delle questioni trattate nel corso della sessione plenaria, si potrà consultare l'ordine del giorno.

Contatto: Panos Kakaviatos, tel. +33 6 98 37 64 04


Contatti Contatti

Divisione Relazioni con i media del Consiglio d'Europa:
 

pressunit@coe.int
 

+33 3 88 41 25 60