L'Accordo Parziale Allargato sugli Itinerari Culturali del Consiglio d'Europa (APA) stabilito nel 2010 mira a rafforzare il potenziale degli Itinerari Culturali in termini di cooperazione culturale, di sviluppo territoriale sostenibile e di coesione sociale, con particolare attenzione ai temi di importanza simbolica per l'unità, la storia, la cultura e i valori europei e per la scoperta di destinazioni meno note

L'APA contribuisce a rafforzare la dimensione democratica degli scambi culturali e del turismo attraverso il coinvolgimento di reti e associazioni, autorità locali e regionali, università e organizzazioni professionali. Contribuisce, inoltre, alla conservazione di un patrimonio diversificato attraverso itinerari turistici tematici e alternativi e progetti culturali.

L'APA segue le politiche del Consiglio d'Europa, decide la strategia del programma e assegna la certificazione "Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa".  È aperto ai paesi membri e non membri del Consiglio d'Europa che intendono fornire sostegno politico alle iniziative nazionali, regionali e locali per la promozione della cultura e del turismo.  L'elenco completo degli Stati membri dell'APA è disponibile qui.


L'APA prevede due organi statutari:

  1. Il Consiglio di Amministrazione dell'APA è composto da rappresentanti dei ministeri degli Stati membri e assegna la certificazione "Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa". Alle sue attività partecipano il Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d'Europa, il Parlamento Europeo, la Commissione Europea, l'OMT, l'UNESCO e l'OCSE.
  2. Il Comitato Statutario dell'APA è composto da rappresentanti dei ministeri degli Affari Esteri e adotta il bilancio annuale dell'APA.

Un evento importante è il Forum Consultivo Annuale, che riunisce rappresentanti degli Itinerari Culturali, degli organismi nazionali, delle reti e delle organizzazioni internazionali del patrimonio e del turismo. Il Forum Consultivo Annuale sugli Itinerari Culturali è organizzato in stretta collaborazione con uno degli Stati membri dell'APA.


Ai sensi della Risoluzione del Comitato dei Ministri CM/Res(2013)66 articolo 1, l'obiettivo dell'APA è il seguente:

L'Accordo Parziale Allargato (APA) contribuirà alla promozione dell'identità e della cittadinanza europea attraverso la conoscenza e la consapevolezza del patrimonio comune europeo, nonché allo sviluppo di legami culturali e di dialogo all'interno dell'Europa e con altri paesi e regioni. L’APA cercherà di creare uno spazio culturale condiviso attraverso lo sviluppo di Itinerari Culturali volti a promuovere la sensibilizzazione al patrimonio, all'istruzione, alla creazione di reti, al turismo transfrontaliero sostenibile e di qualità e ad altre attività correlate.

L'APA contribuirà a rafforzare il potenziale degli Itinerari Culturali in termini di cooperazione culturale, di sviluppo territoriale sostenibile e di coesione sociale, con particolare attenzione ai temi di importanza simbolica per l'unità, la storia, la cultura e i valori europei e la scoperta di destinazioni meno note. L’APA rafforzerà la dimensione democratica degli scambi culturali e del turismo attraverso il coinvolgimento di reti e associazioni, autorità locali e regionali, università e organizzazioni professionali.  Contribuirà, inoltre, alla conservazione di un patrimonio diversificato attraverso itinerari turistici tematici e alternativi e progetti culturali.

 


I compiti dell'APE sono definiti nell'articolo 1 della Risoluzione del Comitato dei Ministri CM/Res(2013)66 come segue:

L'APA, attingendo in particolare dalle competenze dell'Istituto Europeo di Itinerari Culturali, fornisce consulenza e assistenza specialistica per lo sviluppo, l'implementazione, la valutazione e la promozione degli Itinerari Culturali. Ciò comporta competenze in:

  • istituzione e funzionamento di reti e organizzazioni di progetti e sviluppo di accordi di cooperazione;
  • ricerca sul contesto storico degli itinerari e sviluppo del contenuto e delle attività culturali ed educative degli itinerari culturali;
  • sviluppo di un'offerta turistica sostenibile basata sugli itinerari culturali, contribuendo così al benessere economico delle regioni;
  • preparazione e attuazione di strategie di finanziamento e promozione;
  • formazione e sviluppo delle capacità degli operatori degli itinerari culturali, in particolare in relazione al Consiglio d'Europa e ad altri standard internazionali nel campo del patrimonio e della cultura, nonché standard di pratica professionale nel settore del turismo;
  • promozione, visibilità e tutti gli altri aspetti relativi al rispetto delle norme del Consiglio d'Europa.

The EPA shall support networking and exchange between cultural routes operators and other partners in the field of cultural tourism, in particular for:

L'APA sostiene il collegamento in rete e gli scambi tra operatori degli itinerari culturali e altri partner nel settore del turismo culturale, in particolare per:

  • lo sviluppo di una visione e una strategia comuni per gli itinerari culturali come prodotti turistici;
  • lo sviluppo di partenariati al fine di incrementare le risorse disponibili per il turismo culturale in Europa;
  • l'identificazione e la diffusione delle buone pratiche.

L'APA contribuisce allo sviluppo di nuovi orientamenti e standard in relazione agli itinerari culturali e al turismo in risposta alle sfide e alle preoccupazioni delle società moderne.

L'APE elabora ulteriori metodologie per la promozione del turismo culturale transfrontaliero.

L'APA rilascia la certificazione di “Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa” in conformità con la risoluzione CM/Res(2013)67 che rivede le regole per il rilascio della certificazione "Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa”.

 


L'accesso e la partecipazione all'APA sono definiti all'articolo 2 della Risoluzione del Comitato dei Ministri CM/Res(2013)66:

2.1 Qualsiasi Stato membro del Consiglio d'Europa o parte contraente della Convenzione Culturale Europea, nonché l'Unione Europea, può aderire all'APA mediante notifica indirizzata al Segretario Generale del Consiglio d'Europa.

Il Comitato dei Ministri, nella sua composizione riservata ai rappresentanti degli Stati membri dell'APA, può, con la maggioranza prevista dall'articolo 20.d dello Statuto del Consiglio d'Europa, invitare qualsiasi Stato non membro del Consiglio d’Europa ad aderire all'APA, previa consultazione dei membri dell'APA che non sono membri del Consiglio d'Europa. Uno Stato non membro che riceve tale invito notifica al Segretario Generale la sua intenzione di diventare un membro dell'APA.

2.3 Gli Stati membri del Consiglio d'Europa e le altre Parti contraenti della Convenzione Culturale Europea che non aderiscono all'APA possono richiedere lo status di osservatore dell’APA per un periodo massimo di un anno, senza alcun contributo finanziario. Le decisioni in merito a tali questioni saranno prese dal Consiglio di Amministrazione dell'APA.

2.4 L'Unione Europea è invitata ad aderire all'APA con gli stessi diritti e gli stessi obblighi degli altri membri dell'APA. In attesa della sua adesione all'APA, l'Unione Europea continuerà a partecipare ai lavori conformemente alle disposizioni stabilite da ciascun organo dell'APA.

2.5 In conformitò alla risoluzione statutaria Res(93)28 sugli accordi parziali e allargati e sulla  loro richiesta, l'Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT) delle Nazioni Unite, l'OCSE e l'UNESCO saranno invitati a partecipare alle riunioni dell'APA in qualità di osservatori senza il diritto di votazione.

Il Comitato dei Ministri, nella sua composizione limitata ai rappresentanti degli Stati membri dell'Accordo Parziale Allargato, può, con la maggioranza prevista dall'articolo 20.d dello Statuto del Consiglio d'Europa, previa consultazione dei membri dell'APA che non sono membri del Consiglio d'Europa, autorizzare l'APA a invitare altre organizzazioni intergovernative internazionali, il rappresentante degli Itinerari Culturali del Consiglio d'Europa, le ONG o altri organismi che contribuiscono agli obiettivi dell'APA, a partecipare ai suoi lavori, senza il diritto di voto.

2.7 L'Assemblea Parlamentare, il Congresso dei Poteri Locali e Regionali del Consiglio d'Europa e la Conferenza delle ONG, possono partecipare ai lavori dell'APA conformemente all'articolo 3.5 (definizione del Consiglio di Amministrazione dell'APA).

 


L'Accordo Parziale Allargato sugli Itinerari Culturali del Consiglio d'Europa si basa su due Risoluzioni del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa

logo di certificazione logo di certificazione
SEDE DELL'APA | IEIC SEDE DELL'APA | IEIC

Abbazia di Neumünster, Lussemburgo

Contatti Contatti

Accordo Parziale Allargato sugli Itinerari Culturali del Consiglio d'Europa, Segretariato

Abbaye de Neumünster
Bâtiment Robert Bruch
28, rue Münster, L-2160 Luxembourg
Grand-Duché de Luxembourg

Tel: +352 24 12 50
contact@culture-routes.lu