Back

Il Comitato anti-tortura del Consiglio d'Europa effettua una visita di 12 giorni in Italia

Una delegazione del Comitato per la prevenzione della tortura e delle pene e trattamenti inumani o degradanti del Consiglio d'Europa (CPT) ha effettuato una visita periodica in Italia dal 28 marzo all'8 aprile 2022. Si è trattato dell'ottava visita periodica del Comitato nella penisola.
11/04/2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Il Comitato anti-tortura del Consiglio d'Europa effettua una visita di 12 giorni in Italia

Nel corso della visita, la delegazione del CPT ha valutato il trattamento e le condizioni di detenzione dei detenuti presso quattro istituti penitenziari ed ha anche considerato il trattamento delle persone private della libertà dalle forze dell'ordine. Inoltre, la delegazione ha esaminato le condizioni di degenza dei pazienti in quattro servizi psichiatrici di diagnosi e cura (SPDC) e delle persone anziane non autonome ospitate in due residenze sanitarie assistenziali (RSA) .

Nel corso della visita, la delegazione del CPT ha avuto uno scambio di opinioni con Marta Cartabia, Ministro della Giustizia, nonché con Benedetto della Vedova, Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e Pierpaolo Sileri, Sottosegretario di Stato alla Salute. Inoltre, ha incontrato Carlo Renoldi, Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (DAP) e Sergio Bracco, Prefetto e Capo di Segreteria del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno ed altri alti funzionari ministeriali ed ufficiali delle forze dell'ordine competenti. Inoltre, la delegazione ha incontrato Letizia Moratti, Vicepresidente ed Assessore regionale al Welfare della Regione Lombardia.

Sono stati tenuti anche incontri con Mauro Palma in qualità di Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, nonché con rappresentanti della società civile attivi nei settori d’interesse per il CPT.

Alla fine della visita, la delegazione ha avuto modo di presentare le proprie osservazioni preliminari alle autorità italiane.

La visita è stata condotta dai seguenti membri del CPT:

  • Alan Mitchell, Presidente del CPT e Capo Delegazione
  • Helena Papa
  • Kristina Pardalos
  • Philippe Mary
  • Vincent Delbos
  • Marius Caruana

Sono stati supportati da Hugh Chetwynd (Capo Divisione) e Christian Loda del Segretariato del CPT e assistiti da due esperti:

  • Catherine Paulet, psichiatra, Direttore del servizio regionale medico-psicologico del carcere di Baumettes, Marsiglia (Francia)
  • Olivera Vulić, psichiatra, ex Direttore del Centro di Salute Mentale di Podgorica, (Montenegro)

La delegazione ha visitato i seguenti luoghi di privazione di libertà:

Camere di sicurezza delle forze dell’ordine

  • Questura di Milano (Via Fatebenefratelli)
  • Comando di Compagnia dei Carabinieri di Milano Porta Monforte (Viale Umbria)
  • Ufficio Arresti e Fermi della Polizia Municipale di Milano (Via Custodi)
  • Questura di Roma (Via di San Vitale)
  • Dipartimento di Polizia Ferroviaria “Lazio", Roma
  • Comando di Compagnia dei Carabinieri Roma Centro (Via Giovanni Giolitti)
  • Commissariato San Paolo di Torino (Corso Racconigi)
  • Comando di Compagnia dei Carabinieri Oltre Dora, Torino (Corso Vercelli)
  • Stazione dei Carabinieri di Torino Mirafiori (Via Guido Reni)

Istituti penitenziari per adulti

  • Casa Circondiariale di Milano San Vittore
  • Casa Circondariale di Monza
  • Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino
  • Casa Circondariale di Roma Regina Coeli (visita mirata)

Strtture psichiatriche

  • Grande Ospedale Metropolitano di Milano Niguarda (unità SPDC)
  • Ospedale Bassini di Cinisello Balsamo (unità SPDC)
  • Ospedale di Vizzolo Predabissi, Melegnano (unità SPDC)
  • Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma (Unità SPDC)

Presidi assistenziali per anziani

  • Pio Albergo Trivulzio, Mlano (RSA)
  • Istituto Palazzolo (Fondazione Don Carlo Gnocchi), Milano (RSA)