Dettagli del Trattato n°220

Convenzione del Consiglio d’Europa sulla coproduzione cinematografica (riveduta)
Titolo Convenzione del Consiglio d’Europa sulla coproduzione cinematografica (riveduta)
Riferimento STCE n°220
Apertura del trattato Rotterdam, 30/01/2017  - Trattato aperto alla firma degli Stati membri e delle altre Parti alla Convenzione culturale europea e all’adesione degli altri Stati non membri e dell'Unione europea
Entrata in vigore 01/10/2017  - 3 Ratifiche inclusi 2 Stati membri.
Riassunto

L’obiettivo della Convenzione rivista è fornire un quadro giuridico e finanziario per la coproduzione di lungometraggi che coinvolgono società di produzione impiantate in tre o più stati Parti. La Convenzione rivista può essere utilizzata anche come quadro bilaterale in assenza di un trattato specifico di co-produzione tra due Parti. La partecipazione di uno o più co-produttori che non siano insediati in tali Parti è possibile a condizione che il loro contributo totale non superi il 30% del costo totale della produzione. L’opera co-prodotta deve anche soddisfare la definizione di opera cinematografica ufficialmente co-prodotta indicata nell’Allegato II della Convenzione.

Questa Convenzione aggiorna le disposizioni della Convenzione europea sulla coproduzione cinematografica del 1992 (STE no. 147), al fine di riflettere i profondi cambiamenti avvenuti nell’industria cinematografica nel periodo intercorso.

Le revisioni chiave del testo sono volte a:

  • ampliare l’ambito della Convenzione aprendola all’accesso di Stati non membri del Consiglio d’Europa e introducendo la nozione di “coproduzione ufficiale internazionale” a sostituzione di quella di “coproduzione ufficiale europea”;
  • adattare le quote minime e massime di contributi da parte di ogni coproduttore, per facilitare la partecipazione a coproduzioni ufficiali e, al contempo, offrire tutele per le autorità nazionali nel caso desiderino bloccare l’accesso a schemi nazionali di finanziamento di produzioni;
  • garantire il monitoraggio e la condivisione delle migliori prassi nell’applicazione della Convenzione rivista; queste funzioni devono essere svolte dal Consiglio di Gestione del fondo Eurimages, che si riunisce in una configurazione allargata per includere tutte le Parti al testo rivisto;
  • facilitare il lavoro delle autorità competenti responsabili della sua applicazione aggiornando la procedura per il riconoscimento secondo la Convenzione onde riflettere prassi diffuse.

La Convenzione rivista si applica a coproduzioni in cui tutte le società di produzione coinvolte hanno la loro sede nelle Parti al testo aggiornato. La Convenzione del 1992 continuerà ad applicarsi a qualsiasi coproduzione in cui almeno una delle società interessate abbia sede in una Parte solo alla Convenzione del 1992.

Testi ufficiali
Testi DE, IT, RU
Link correlati Firme e ratifiche
Riserve et Dichiarazioni
Rapporto esplicativo
Testi correlati
  • Appendix I – Application procedure.
  • Appendix II – Definition of a qualifying cinematographic work.
  • 1992 European Convention on Cinematographic Co-Production (ETS No. 147).
  • Note for information - Accession to the Council of Europe Convention on Cinematographic Co-Production (revised) by a State which is not a member of the Council of Europe.
Siti correlati
Condividi
Fonte: Ufficio dei Trattati, http://conventions.coe.int - * Disclaimer.