Dettagli del Trattato n°202

Convenzione europea sull’adozione dei minori (riveduta)
Titolo Convenzione europea sull’adozione dei minori (riveduta)
Riferimento STCE n°202
Apertura del trattato Strasburgo, 27/11/2008  - Trattato aperto alla firma degli Stati membri e degli Stati non membri i quali hanno participato alla sua elaborazione e all’adesione degli altri Stati non membri
Entrata in vigore 01/09/2011  - 3 Ratifiche.
Riassunto

L’obiettivo della Convenzione è di prendere in considerazione le evoluzioni della società e del diritto, nel rispetto della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e sottolineando che l’interesse superiore del bambino deve prevalere su qualsiasi altra considerazione.

Le nuove disposizioni introdotte dalla Convenzione sono le seguenti:

  • È richiesto in ogni caso il consenso del padre, anche quando il minore è nato fuori dal matrimonio.
  • È necessario il consenso del minore, se è in grado di esprimerlo.
  • La Convenzione estende la possibilità di adozione a coppie eterosessuali non sposate, se registrate presso un registro delle unioni civili negli Stati che riconoscono tale istituzione. Lascia inoltre agli Stati la libertà di estendere la portata della Convenzione e di consentire l’adozione a coppie omosessuali e dello stesso sesso che vivono insieme nel quadro di una convivenza stabile.
  • Il nuovo testo della Convenzione garantisce un miglior equilibrio tra il diritto del minore adottato di conoscere le proprie origini, e quello dei genitori biologici di rimanere anonimi.
  • L’età minima per l’adottante deve essere compresa tra i 18 e i 30 anni, la differenza di età tra l’adottante e l’adottato deve essere preferibilmente di almeno 16 anni.
Testi ufficiali
Testi DE, IT, RU
Link correlati Firme e ratifiche
Riserve et Dichiarazioni
Rapporto esplicativo
Testi correlati
Siti correlati
Condividi
Fonte: Ufficio dei Trattati, http://conventions.coe.int - * Disclaimer.