Dettagli del Trattato n°138

Convenzione europea sull’equivalenza generale dei periodi di studi universitari
Titolo Convenzione europea sull’equivalenza generale dei periodi di studi universitari
Riferimento STE n°138
Apertura del trattato Roma, 06/11/1990  - Trattato aperto alla firma degli Stati membri e degli altri Stati Parti alla Convenzione culturale europea e dell'Unione europea, e all’adesione degli altri Stati non membri e della UE
Entrata in vigore 01/01/1991  - 2 Ratifiche.
Riassunto

La Convenzione tende ad agevolare la mobilità degli studenti tra differenti università durante il loro corso di studi. Essa costituisce la base giuridica per il riconoscimento, da parte dell’Università di origine di uno studente, di un periodo trascorso presso un Università all’estero, non necessariamente attestato da un certificato. Questo riconoscimento necessita che ci sia stato un previo accordo in questo senso tra le due Università in questione.

Testi ufficiali
Testi DE, IT, RU
Link correlati Firme e ratifiche
Riserve et Dichiarazioni
Rapporto esplicativo
Testi correlati
  • Convenzione europea relativa all’equipollenza dei diplomi per l’ammissione alle università (STE no. 15).
  • Convenzione culturale europea (STE no. 18).
  • Convenzione europea sull'equivalenza dei periodi di studi universitari (STE no. 21).
  • Convenzione europea sul riconoscimento accademico delle qualifiche universitarie (STE no. 32).
  • Protocollo addizionale alla Convenzione europea relativa all’equipollenza dei diplomi per l’ammissione alle università (STE no. 49).
  • Convenzione sul riconoscimento delle qualifiche relative all’insegnamento superiore nella regione europea (STE no. 165).
  • Traduzioni ordinati per lingue non ufficiali.
  • Note for information - Accession to the European Convention on the General Equivalence of Periods of University Study by a State which is not a member of the Council of Europe.
Siti correlati
Condividi
Fonte: Ufficio dei Trattati, http://conventions.coe.int - * Disclaimer.