Dettagli del Trattato n°106

Convenzione-quadro europea sulla cooperazione transfrontaliera delle collettività e autorità territoriali
Titolo Convenzione-quadro europea sulla cooperazione transfrontaliera delle collettività e autorità territoriali
Riferimento STE n°106
Apertura del trattato Madrid, 21/05/1980  - Trattato aperto alla firma degli Stati membri e all’adesione degli Stati europei non membri
Entrata in vigore 22/12/1981  - 4 Ratifiche.
Riassunto

La Convenzione tende ad incoraggiare ed agevolare la conclusione di Accordi tra regioni e comuni, al di qua ed al di là delle frontiere, nei limiti delle loro competenze. Tali accordi potranno riguardare lo sviluppo regionale, la protezione dell'ambiente, il miglioramento delle infrastrutture e dei servizi pubblici, etc e potrebbero includere la creazione di associazioni o consorzi di comunità transfrontaliere.

In considerazione della varietà dei sistemi giuridici e costituzionali degli Stati membri del Consiglio d’Europa, la Convenzione offre una gamma di Accordi modelli che consentono alle comunità regionali e comunali nonché agli Stati di collocare la cooperazione transfrontaliere nell'ambito che loro maggiormente ritengono opportuno.

Ai sensi della Convenzione, le Parti s’impegnano ad eliminare le difficoltà di ogni ordine che possono impedire la cooperazione transfrontaliera, ed a garantire alle comunità locali coinvolte in una cooperazione internazionale gli stessi vantaggi di cui avrebbero goduto in un contesto puramente nazionale.

Testi ufficiali
Testi DE, IT, RU
Link correlati Firme e ratifiche
Riserve et Dichiarazioni
Rapporto esplicativo
Protocolli
Testi correlati
Siti correlati
Condividi
Fonte: Ufficio dei Trattati, http://conventions.coe.int - * Disclaimer.