Dettagli del Trattato n°001

Statuto del Consiglio d'Europa
Titolo Statuto del Consiglio d'Europa
Riferimento STE n°001
Apertura del trattato Londra, 05/05/1949
Entrata in vigore 03/08/1949  - 7 Ratifiche.
Riassunto

Il Consiglio d'Europa è stato creato dopo la seconda guerra mondiale, al fine di realizzare un'unione più stretta tra i suoi membri al fine di salvaguardare e promuovere gli ideali ei principi che sono il loro patrimonio comune e di favorire il loro progresso economico e sociale. Ogni Stato europeo può diventare membro del Consiglio d'Europa per quanto accetta i principi dello Stato di diritto e del godimento da parte di tutte le persone che rientrano nella sua giurisdizione, dei diritti umani e delle libertà fondamentali.

Tale scopo sarà perseguito attraverso i due organi del Consiglio - il Comitato dei Ministri e dell'Assemblea parlamentare - con la discussione di questioni di interesse comune e da accordi e azioni comuni in materia culturale, scientifico, giuridico e amministrativo economico, sociale, e in il mantenimento e lo sviluppo dei diritti umani e delle libertà fondamentali.

Il Comitato dei Ministri è l'organo che agisce per conto del Consiglio d'Europa. Ciascun membro ha diritto ad un rappresentante nel Comitato dei Ministri, il Ministro degli affari esteri o il suo rappresentante. Su raccomandazione dell'Assemblea parlamentare o di propria iniziativa, il Comitato dei Ministri esamina le azioni necessarie per promuovere l'obiettivo del Consiglio d'Europa, compresa la conclusione di convenzioni o accordi.

L'Assemblea parlamentare è l'organo deliberante del Consiglio d'Europa. Essa discute le questioni di sua competenza ai sensi del presente Statuto, e trasmette le sue conclusioni, sotto forma di raccomandazioni, al Comitato dei Ministri. Ogni Stato membro è rappresentato da una delegazione della sua parlamento nazionale. Il numero di posti per ogni Stato membro è dato in Statuto del Consiglio d'Europa (articolo 26).

Entrambi questi organi sono serviti da un segretariato diretto da parte del Segretario Generale.

Inoltre, lo Statuto prevede il finanziamento del Consiglio, concede ai rappresentanti delle immunità e dei privilegi necessari per l'espletamento delle loro funzioni, ha istituito la sede dell'Organizzazione a Strasburgo e che le lingue ufficiali del Consiglio d'Europa sono l'inglese e francese. Lo Statuto prevede che le modifiche previste dal STE nn. 6, 7, 8 e 11.

Testi ufficiali
Testi DE, IT, RU
Link correlati Firme e ratifiche
Riserve et Dichiarazioni
Testi correlati
Condividi
Fonte: Ufficio dei Trattati, http://conventions.coe.int - * Disclaimer.