Il dibattito pubblico In questo documento e nell'articolo 28 della Convenzione di Oviedo il concetto generale di "dibattito pubblico" è utilizzato per descrivere le interazioni discorsive nella sfera pubblica (cioè non in un contesto professionale) attraverso le quali individui e gruppi possono identificare, esplorare e risolvere i loro diversi interessi in questioni che li riguardano (o potenzialmente li riguardano) tutti). dovrebbe essere un processo continuo piuttosto che un evento, anche se diversi tipi di attività di dibattito pubblico Un'attività organizzata, delimitata in termini di portata, volta a stimolare e a partecipare al dibattito pubblico su un tema specifico, nell'aspettativa che informi o influenzi lo sviluppo delle politiche o la governance possono essere appropriati in contesti diversi e in momenti chiave. Il dibattito pubblico dovrebbe essere visto nel più ampio contesto della governance In questa guida per "governance" si intende l'uso responsabile del potere o dell'autorità per stabilire, monitorare e far rispettare gli standard e i comportamenti all'interno dei sistemi o delle organizzazioni. Può significare sia guidare il comportamento delle persone sia garantire che esse siano tenute a rendere conto del proprio operato. La governance può essere attuata attraverso misure obbligatorie e non obbligatorie (disposizioni di legge, sistemi di licenze, norme professionali, codici di condotta, raccomandazioni, ecc.) La governance può essere una funzione di attori sia pubblici che privati. democratica.

Le attività di dibattito pubblico hanno di solito uno scopo specifico e un quadro predefinito. Ma il dibattito pubblico non deve culminare nella produzione di una singola decisione in un determinato momento.

I partecipanti Autorità pubbliche, esperti e cittadini possono essere tutti considerati come partecipanti a un'attività di coinvolgimento pubblico o a un dibattito pubblico. non devono avere la sensazione che la decisione sia già stata presa e che possono avere poca influenza reale. Ciò vale sia quando le decisioni sono state prese a livello politico ma sono oggetto di critiche, sia quando si cerca di ottenere il parere del pubblico prima di prendere la decisione.

 Il continuo dibattito pubblico favorisce una cultura di partecipazione attiva dei cittadini che contribuisce a creare consapevolezza e competenza in questioni che riguardano tutti.

Danimarca - Dibattito pubblico in Danimarca sul futuro del sistema sanitario (2008)

Il Consiglio danese per la tecnologia ha organizzato un dibattito pubblico per aiutare a informare i responsabili politici sul punto di vista del pubblico in merito, tra le altre cose, alle priorità nell'ambito dell'assistenza sanitaria, prima di decidere la direzione politica da prendere.

Il dibattito pubblico sul futuro del sistema sanitario riguardava una questione politicamente sensibile rispetto al cambiamento delle disposizioni per il finanziamento pubblico e privato di alcune terapie, e quindi era importante evitare una tempistica politicamente sensibile. Ha tolto un argomento politicamente sensibile dal contesto politico e lo ha trasformato in un dibattito pubblico. Alla fine la politica è stata guidata dall’esito del dibattito pubblico.

Irlanda - Dibattito pubblico sull'aborto e l'abrogazione dell'ottavo emendamento alla costituzione (2016)

La questione dell'abrogazione dell'Ottavo Emendamento della Costituzione irlandese riguardante il divieto di aborto era una questione politicamente molto delicata, che rendeva importante prendere le distanze da parte dell'Assemblea dei cittadini dalle influenze politiche. Ciò è stato possibile ottenendo il consenso pubblico dei principali partiti di non pregiudicare il dibattito.


ESEMPI :