Back

Il Consiglio d’Europa mette in guardia contro l’inversione di tendenza rispetto alla lotta contro la corruzione

Gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO) Strasburgo 3 maggio 2018
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Il Consiglio d’Europa mette in guardia contro l’inversione di tendenza rispetto alla lotta contro la corruzione

Nuove iniziative legislative adottate in alcuni paesi europei nel 2017 hanno segnato una battuta di arresto e un’inversione di tendenza nelle riforme precedentemente intraprese per rafforzare la prevenzione della corruzione o hanno avviato riforme che potrebbero portare a violazioni delle norme anticorruzione del Consiglio d’Europa. Malgrado i complessivi progressi registrati grazie all’introduzione di nuove misure di lotta contro la corruzione di parlamentari, giudici e pubblici ministeri, la loro attuazione concreta si rivela più lenta di quanto sarebbe auspicabile.

Queste sono alcune delle principali preoccupazioni espresse dal Gruppo di Stati contro la corruzione, organo del Consiglio d’Europa (GRECO), nel suo rapporto annuale pubblicato in data odierna. Il GRECO riconosce altresì il ruolo essenziale svolto dai giornalisti nella lotta contro la corruzione e rende omaggio a Daphne Caruana Galizia. Il suo assassinio è un’ulteriore dimostrazione della necessità di proteggere i giornalisti che indagano sulla corruzione e di consegnare alla giustizia gli autori dei crimini commessi contro di loro.


Events Events
27 October 2021 Strasbourg (9 a.m.-10 a.m., Lieu d’Europe, 8 Rue Boecklin)

Presentation to the press of the World Forum for Democracy 2021

28 October 2021 Paris (Centre Pompidou) and online

50th anniversary of the Pompidou Group

Follow us Follow us

       

Galleries Galleries
galleries link
Facebook Facebook
@coe on twitter @coe on twitter