Back

La Commissione di Venezia sul progetto della nuova Costituzione in Bulgaria: accolti con favore gli emendamenti introdotti, ma necessari ulteriori modifiche e chiarimenti

Commissione di Venezia Strasburgo 23 Novembre 2020
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
La Commissione di Venezia sul progetto della nuova Costituzione in Bulgaria: accolti con favore gli emendamenti introdotti, ma necessari ulteriori modifiche e chiarimenti

L’organismo di esperti legali in materia costituzionale del Consiglio d’Europa, Commissione di Venezia, ha adottato venerdì il suo parere intermedio urgente sul progetto della nuova Costituzione in Bulgaria elaborato su richiesta del Presidente dell’Assemblea nazionale bulgara. Il parere è incentrato sulla riforma del sistema giudiziario e del servizio di pubblico ministero dove sono stati introdotti gli emendamenti più importanti.

La Commissione di Venezia esprime rammarico per il fatto che il lancio della riforma costituzionale non sia stato preceduto da un dibattito pubblico appropriato, il progetto sia stato elaborato all’interno della maggioranza parlamentare, apparentemente senza alcun contributo esterno, e i motivi alla base di alcuni emendamenti non siano stati adeguatamente spiegati. Tuttavia, è lodevole che la Commissione di Venezia sia stata coinvolta nel processo di riforma costituzionale in una fase iniziale. Con l’avanzare della riforma, le autorità bulgare dovrebbero approfondire i motivi alla base di ogni proposta e garantire una significativa partecipazione da parte del pubblico, di esperti e di tutte le forze politiche a tale processo.

Gli emendamenti che migliorano la protezione dei diritti sociali ed economici sono benaccetti o ineccepibili, ma sono necessari alcuni chiarimenti, in particolare sull’obbligo dello Stato “di promuovere il tasso di natalità”: questo non dovrebbe essere utilizzato per giustificare la discriminazione delle minoranze culturali o etniche o delle donne. La limitazione al diritto di voto per gli imputati condannati alla reclusione dovrebbe essere sostituita da una regola più flessibile, in linea con la giurisprudenza della Corte europea.


 Comunicato stampa 
La Commissione di Venezia sul progetto della nuova Costituzione in Bulgaria: accolti con favore gli emendamenti introdotti, ma necessari ulteriori modifiche e chiarimenti


follow us follow us

       

Galleries Galleries
galleries link
Facebook Facebook
@coe on Twitter @coe on Twitter