Back

Esecuzione delle sentenze della Corte europea dei diritti dell'uomo: progressi, ma anche difficoltà, sottolinea il rapporto annuale

Comitato dei Ministri Strasburgo 30 marzo 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Esecuzione delle sentenze della Corte europea dei diritti dell'uomo: progressi, ma anche difficoltà, sottolinea il rapporto annuale

Sebbene in diversi Paesi i diritti umani siano migliorati grazie ai passi compiuti dai governi volti ad attuare le sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo, secondo l’ultimo rapporto annuale rilasciato dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa permangono importanti sfide cui far fronte. Il rapporto evidenzia i progressi verso migliori standard in materia di diritti umani riscontrati nelle risposte date dai Paesi alle sentenze della Corte e accoglie il crescente coinvolgimento della società civile e delle istituzioni nazionali per i diritti umani.

Tuttavia, il sistema volto alla protezione dei diritti umani affronta importanti sfide, con casi più complessi che arrivano alla Corte e i governi che trovano sempre più difficile rispondere velocemente alle sentenze. L'uscita della Russia dal Consiglio d’Europa avrà anche delle conseguenze, ma sottolinea al contempo l’importanza della Convenzione dei diritti dell'uomo in questi tempi difficili.


 Comunicato stampa
Attuazione delle sentenze della Corte EDU: ultimo rapporto annuale mostra progressi tra crescenti sfide


European Court of Human Rights judgments in cases of human rights violations have led to the improvement of people’s lives across Council of Europe member states.


Events Events
follow us follow us

       

Galleries Galleries
galleries link
Facebook Facebook
@coe on Twitter @coe on Twitter