Zurück

Dichiarazione del Consiglio d'Europa sull'attacco missilistico a Kremenchuk

Segretaria generale Strasburgo 28 giugno 2022
  • Diminuer la taille du texte
  • Augmenter la taille du texte
  • Imprimer la page
  • Imprimer en PDF
Dichiarazione del Consiglio d'Europa sull'attacco missilistico a Kremenchuk

Marija Pečinović Burić, Segretaria generale del Consiglio d'Europa, Organizzazione che conta 46 Stati membri, ha rilasciato oggi la seguente dichiarazione:

"L'attacco missilistico condotto ieri dalla Federazione russa contro un centro commerciale della città di Kremenchuk, in Ucraina, è un atto di assoluta barbarie. Questa insensata uccisione di civili dimostra un palese disprezzo per le vite umane e per i valori che la nostra Organizzazione rappresenta".

"Esclusa dal Consiglio d'Europa lo scorso mese di marzo, la Russia rimane parte della Convenzione europea dei diritti dell'uomo fino al 16 settembre. È essenziale che i responsabili di questi atti orrendi siano chiamati a risponderne".


 Il Presidente dell'APCE reagisce all'ondata di attacchi russi contro i civili in Ucraina


Der Europarat auf Der Europarat auf

       

Bilderdatenbank Bilderdatenbank
galleries link
Facebook Facebook
@coe auf Twitter @coe auf Twitter