Dettagli del Trattato n°123

Convenzione europea sulla protezione degli animali vertebrati utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici
Titolo Convenzione europea sulla protezione degli animali vertebrati utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici
Riferimento STE n°123
Apertura del trattato Strasburgo, 18/03/1986  - Trattato aperto alla firma degli Stati membri e dell'Unione europea e all’adesione degli Stati non membri
Entrata in vigore 01/01/1991  - 4 Ratifiche.
Riassunto

La Convenzione ha come suo scopo principale la riduzione del numero degli esperimenti e del numero degli animali utilizzati a tali fini. Essa incoraggia le Parti a non effettuare esperimenti sugli animali se non quando non ci sono valide alternative. La ricerca di metodi alternativi è fortemente incoraggiata. Gli animali – cavie devono essere selezionati sulla base di precisi criteri quantitativi; devono essere ben curati ed ogni inutile sofferenza deve essere loro evitata per quanto possibile.

Per raggiungere tali obiettivi, la Convenzione indica talune regole che devono essere considerate solo come punto di partenza. Le parti si riuniscono regolarmente per esaminare l’applicazione della Convenzione, e, se necessario, per estendere o rinforzare le sue disposizioni.

Testi ufficiali
Testi DE, IT, RU
Link correlati Firme e ratifiche
Riserve et Dichiarazioni
Rapporto esplicativo
Protocolli
Testi correlati
Siti correlati
Condividi
Fonte: Ufficio dei Trattati, http://conventions.coe.int - * Disclaimer.