Nos actions


Le nostre azioni


Per poter accedere al contenuto di questo sito è necessario
attivare il Javascript nel navigatore
o aggiornare la versione di Flash Player!

Scarica Flash Player

Pena di morte

Oggi l'Europa è l'unica zona al mondo libera dalla pena di morte. Tutti i 47 Stati membri del Consiglio d'Europa hanno abolito la pena capitale o introdotto una moratoria relativa alle esecuzioni.

Il Consiglio d'Europa ha svolto un ruolo fondamentale nella battaglia per l'abolizione della pena di morte, convinto che tale prassi non sia ammissibile in una società democratica.

Questa determinazione nel voler eliminare la pena capitale si è tradotta nel Protocollo n. 6 alla Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo, a seguito di un'iniziativa promossa dall'Assemblea parlamentare e volta all'abolizione della pena di morte in tempi di pace, adottata nell'aprile del 1983. Nel 2002, è stato compiuto un ulteriore passo in avanti mediante l'adozione del Protocollo n.13 sull’abolizione della pena capitale in tutte le circostanze, quand'anche commessa in tempo di guerra.

Il Consiglio ha reso l'abolizione della pena di morte un requisito indispensabile per aderire all'Organizzazione. Pertanto, a partire dal 1997, non si è svolta alcuna esecuzione nei territori degli Stati membri. L'Assemblea parlamentare continua a monitorare la situazione in relazione alla pena capitale, ed ha esteso il suo raggio di azione anche ai paesi aventi lo status di osservatore in seno al Consiglio, il che riguarda principalmente Giappone e Stati Uniti.

Podcast [en]


Maggiori informazioni
  Dibattito televisivo "View Point"