Comment travaillons-nous ?


Come lavoriamo

Il Consiglio d'Europa è composto da diverse istituzioni:


Il Segretario generale

Designato dall’Assemblea parlamentare con mandato quinquennale a capo dell'Organizzazione, il Segretario generale è responsabile della pianificazione strategica e della conduzione delle attività e del bilancio del Consiglio d’Europa. Dirige e rappresenta l'Organizzazione.


Il Comitato dei Ministri

Organo decisionale del Consiglio d’Europa, è composto dai Ministri degli Affari esteri di tutti gli Stati membri o dai loro delegati permanenti a Strasburgo. Il Comitato dei Ministri determina la politica dell'Organizzazione, approva il suo bilancio ed il programma di attività.


L'Assemblea parlamentare (APCE)

L’Assemblea parlamentare riunisce 318 membri dei parlamenti dei 47 Stati membri; l’Assemblea elegge il Segretario generale, il Commissario per i diritti umani e i giudici della Corte europea dei diritti dell’uomo; fornisce un forum democratico di dibattito e osserva le elezioni; le commissioni svolgono un ruolo importante nell’esaminare le questioni di attualità.


Il Congresso dei poteri locali e regionali

Portavoce di oltre 200 000 regioni e comuni d'Europa, il Congresso fornisce uno spazio privilegiato ove i rappresentanti designati hanno la possibilità di dibattere su questioni di interesse comune, di confrontare le reciproche esperienze, nonché di elaborare le rispettive politiche. Il suo lavoro è finalizzato al rafforzamento della democrazia e al miglioramento dei servizi a livello locale e regionale.


La Corte europea dei Diritti dell’Uomo

Organo giudiziario permanente che garantisce ad ogni cittadino europeo i diritti sanciti dalla Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo. Tutti gli Stati e gli individui, a prescindere dalla propria nazionalità, possono adire alla Corte. I 47 Stati membri del Consiglio d'Europa sono Parti della Convenzione.


Il Commissario per i diritti umani

• Il Commissario per i diritti umani lavora in maniera indipendente e attira l'attenzione su questioni relative alle violazioni dei diritti umani.


La Conferenza delle OING

Composta da circa 400 Organizzazioni internazionali non governative (OING), la Conferenza crea un legame profondo tra la rappresentanza politica e i cittadini, dando altresì voce alla società civile nell’ambito del Consiglio d’Europa. Le attività dell'Organizzazione beneficiano ampiamente delle competenze delle OING, nonché della loro vicinanza rispetto ai cittadini europei.


Il Vice Segretario generale

Il Vice Segretario generale è allo stesso modo eletto dall'Assemblea parlamentare per un mandato di cinque anni, nel corso di un'elezione distinta.


Il Segretariato

Il Consiglio d’Europa ha il proprio quartier generale a Strasburgo, Francia, dove lavorano 2.200 persone. Il Consiglio d’Europa comprende uffici esterni e di collegamento con altre organizzazioni internazionali. I Centri europei della gioventù a Strasburgo e a Budapest offrono formazione ai giovani in materia di democrazia e diritti umani.


Bilancio

Il bilancio totale del Consiglio d’Europa per il 2013 ammonta a 404 milioni di euro ed è finanziato principalmente dagli Stati membri.


Lingue ufficiali

Il francese e l'inglese sono le due lingue ufficiali del Consiglio d'Europa. Tedesco, italiano e russo sono utilizzate come lingue di lavoro. Diversi documenti esistono altresì in altre lingue.


Cooperazione globale

Il Consiglio d’Europa lavora in stretto partenariato con l’Unione europea, e coopera con le Nazioni Unite, l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, e con paesi partner del proprio vicinato e del resto del mondo. Per esempio, la Direzione europea della qualità dei medicinali e cura della salute del Consiglio, che svolge un ruolo cruciale nel combattere la contraffazione dei medicinali e il doping, ha stipulato accordi con Brasile, Cina, Sud Africa e Stati Uniti.